Distanza, presenza e corporeità

Nei mesi di sperimentazione di Didattica A Distanza, a partire dall’assenza i nostri corpi hanno potuto emergere ingombranti nella loro importanza. Il tema prenderà in esame la corporeità e l’immagine di sé tra online e offline. Quale ruolo e quali significati assumono le corporeità nelle relazioni e interazioni in contesto formativo? Come viene costruita l’immagine di sé nel continuum tra online e offline? E come queste considerazioni possono esserci utili nella costruzione e progettazione della Scuola che verrà?

Questo dialogo si è svolto il 7 Luglio 2020

Ospiti

Dott.ssa Arianna Mainardi

Arianna Mainardi è Sociologa e ricercatrice presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università Milano-Bicocca. I suoi interessi di ricerca riguardano il corpo, la sessualità e le tecnologie; i giovani e le differenti forme di partecipazione politica. Attualmente ricopre ruoli direttivi presso l’Associazione Europea per la ricerca su comunicazione e educazione (Women’s Network di Ecrea – European Communication Research and Education Association).

Dott.ssa Jessica Neri

Jessica Neri è psicologa psicoterapeuta, dottore di ricerca in “Scienze Sociali: interazioni, comunicazione e costruzioni culturali” e attualmente assegnista di ricerca presso l’Università di Padova. Entro la prospettiva interazionista, si interessa ai temi relativi alla costruzione dell’identità, del corpo e del genere, della devianza e dei processi di etichettamento e a metodi qualitativi di analisi testuale in psicologia clinica. Svolge attività di sostegno psicologico presso il Centro Clinico dell’Istituto di Psicologia e Psicoterapia Interazionista e di consulenza in ambito giuridico civile e in Servizi per la gestione dell’emergenza e per la promozione della salute dell’individuo e della comunità.

Come funziona un dialogo InControluce?

Ogni incontro realizza un piccolo think tank o serbatoio di idee, nel quale si incontrano persone di diverse provenienze ed esperienza, ma unite nell’intento di voler condividere uno spazio di co-costruzione e di partecipazione collaborativa.

L’incontro tra i partecipanti promuove possibilità per contruibuire e ascoltare attivamente.

Ogni incontro è suddiviso in 3 tempi:

  1. Il dialogo prende vita. Un ospite è invitato a portare le sue considerazioni su un tema in dialogo con un collaboratore della nostra squadra. 
  2. Il dialogo si moltiplica. Tutti i partecipanti dell’incontro sono suddivisi in piccoli gruppi in cui portare avanti il discorso, costruire ed esplorare possibilità. E ascoltare ancora.
  3. Il dialogo si integra. Un rappresentante per gruppo presenta ai partecipanti riuniti in plenaria le riflessioni e le domande che sono nate nel dialogo all’interno del piccolo gruppo.

L’incontro si conclude ma il dialogo continua…

Dialogare e partecipare attivamente al presente ci offre l’opportunità per costruire insieme le possibilità e gli scenari del futuro. Costruire reti e infrastutture relazionali, scambiare pratiche e saperi sarà sempre più utile per rispondere alle sfide dell’attualità e per innovare dove se ne riscontri l’esigenza.

Approfondimento sul tema

Distanza, presenza e corporeità

In Dialogo